Inter-Milan: sfida inedita tra record, numeri e prime assolute

Di , scritto il 15 Aprile 2017

Tra poco più di un paio d’ore si alzerà il sipario sul derby numero 218 nella storia del calcio milanese. E per la prima volta non sarà soltanto calcio milanese: con l’ufficializzazione del passaggio di proprietà del Milan da Berlusconi a Yonghong Li, infatti, la stracittadina meneghina diventa in pieno un affare cinese.

Di affare vero e proprio si tratta, sia per Suning che per il nuovo padrone rossonero: sono infatti previsti circa 860 milioni di spettatori in tutto il Mondo (550 milioni soltanto in Cina, gli altri potenziali), con un broadcasting di 39 emittenti. Numeri impressionanti che non si fermano qui perché l’Inter ha già ufficializzato l’incasso al botteghino: record assoluto con 4,2 milioni di euro per la sfida di San Siro.

Le prime volte non si fermano, dal momento che quello di oggi tra Inter e Milan sarà il primo confronto all’orario di pranzo. Un lunch match che ha fatto storcere la bocca a ben più di qualche tifoso rossonerazzurro, ma l’orario permetterà ai supporters cinesi – e orientali in generale – di gustarsi in diretta a cena la gara all’ombra della Madonnina. Un derby di Pasqua inedito, anche per gli obiettivi di Montella e Pioli.

Con lo sguardo che indugia giusto un po’ sulla tradizione e sulle statistiche (scontro numero 166 in campionato, 61 successi dell’Inter, 51 del Milan e 53 pareggi), la coppia di tecnici ha le idee chiare: vincere, a ogni costo. Un pari servirebbe poco ad entrambe, il rischio che Lazio e Atalanta scappino di nuovo è concreto. Soprattutto per i nerazzurri la posta in palio sembra altissima: nelle ultime 3 uscite soltanto un punto portato a casa, a tenere banco sono ancora le sconfitte consecutive contro Sampdoria e Crotone.

Per il Milan l’aria è più salubre: oltre al passaggio di proprietà con conseguenti dichiarazioni confortanti sul futuro (previsti investimenti e piani per blindare Donnarumma, Suso e Deulofeu), il cammino recente dice 7 punti in 3 gare con annesso sorpasso ai cugini. Pioli e i suoi tenteranno il contro sorpasso in un derby rinvigorito dall’aria orientale ma che, tutto sommato, resta di basso profilo considerando la tradizione delle contendenti. Lottare per l’Europa di servizio stona con il blasone delle milanesi.

PROBABILI FORMAZIONI: 

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Nagatomo, Medel, Miranda, D’Ambrosio; Kondogbia, Gagliardini; Perisic, J. Mario, Candreva; Icardi. All.: Pioli.

MILAN (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Romagnoli, Zapata, Calabria; Mati Fernandez, Sosa, Kucka; Deulofeu, Bacca, Suso. All. Montella.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009