Juve batte Chievo. Higuain vicino al Chelsea.

Di , scritto il 22 Gennaio 2019

Così Ciro Venerato nello speciale calciomercato di Radio Sportiva: “Giovedì Ramadani sarà in Italia. Pjaca ha mostrato gradimento per il Genoa, per la Juve non ci sono problemi, l’ultima parola spetta alla Fiorentina. Sul croato c’è stato un interessamento anche del Newcastle. Gagliardini? Nessun segnale dall’Inter, resterà in nerazzurro fino a fine stagione. Darmian? Molto dipende da Spinazzola, che fino a poche ore fa era indisponibile ad un trasferimento al Bologna. Il Milan sta disperatamente cercando un centrocampista, il problema è che le trattative con Sensi, Duncan e Diawara non sono andate a buon fine. È stato proposto Gelson Martins dell’Atletico Madrid, vedremo se scalderà la dirigenza rossonera. Jesè-Torino? Petrachi smentisce, granata indisponibili a acquisti importanti ora. Badelj ha chiesto la cessione, ma la Lazio non lo lascia partire a costo zero. Tornerebbe volentieri alla Fiorentina, l’agente ne riparlerà con Corvino, staremo a vedere”. Così Ciro Venerato nel Microfono Aperto di Radio Sportiva: “L’intervento di De Laurentiis sul Frosinone è stato assolutamente sgradevole. Do la mia solidarietà a Stirpe, averne di presidente come lui. ADL sogna un calcio stile NBA, io un calcio dove il tifoso della più piccola squadra può battere una grande. Il Napoli meriterebbe uno stadio migliore del San Paolo e la colpa non può essere addebitata solo al sindaco, ma anche a lui. In 15 anni De Laurentiis ha detto tanto e fatto niente su questo tema. Balotelli? Non lo vedremo a breve in Italia. Il Marsiglia lo ha bloccato, ma occhio al West Ham, che lo ha messo nel mirino dopo averci provato con Piatek, Milik e Dzeko”.

Il giornalista Alberto Polverosi ha parlato a Radio Sportiva: “Parole assurde di De Laurentiis sul Frosinone, le piccole squadre sono essenziali per il calcio italiano. Poi i ciociari hanno lo stadio di proprietà, i partenopei no. Il problema però non è il presidente del Napoli che apre bocca per dar fiato, ma di tanti dirigenti che sono a dir poco improvvisati: Pallotta gestisce la Roma, Della Valle ha messo la Fiorentina all’ultimo posto dei propri interessi, per non parlare di Preziosi, Cellino e Zamparini. Chiaro che ci sono delle società virtuose come Empoli, Atalanta e Udinese che fanno calcio seguendo programmi e sentimento della gente”.

L’ex capitano interista Graziano Bini ha parlato a Radio Sportiva: “L’Inter ha lavorato bene sul mercato estivo per alzare il livello di squadra. Credo che i nerazzurri possano giocarsi il secondo posto con il Napoli e andare fino in fondo in Europa League. Se dovesse mancare la qualificazione in Champions sarebbe un suicidio. Nainggolan? L’errore è stato farlo giocare a Londra, bastava aspettare per ritrovarlo in piena forma. Con il suo rientro al 100% darà un supporto in più. Cedere Gagliardini per avvicinarsi a Chiesa sarebbe un’ottima mossa. Barella? Grande giocatore, giusto provarci. Rinnovo Icardi? Marotta non può presentarsi facendolo andare via, alla fine le cose si sistemeranno e firmerà”.

L’ex difensore, oggi allenatore, Giuseppe Pancaro ha parlato a Radio Sportiva: “Milan, i risultati stanno arrivando nonostante le problematiche extracampo. Ad oggi avrebbe raggiunto l’obiettivo fissato a inizio stagione. Piatek profilo giusto per sostituire Higuain? Non lo so. La storia del Pipita dice che ha sempre fatto tanti gol, il polacco bisognerà vedere se si riconferma in una squadra con pressioni superiori al Genoa. I presupposti sono buoni, ma sarà il campo a parlare. Nonostante le critiche, i numeri dicono che Gattuso sta facendo molto bene. Corsa quarto posto? L’Atalanta non è più una sorpresa, se la giocherà con Lazio, Milan e Roma”.

Così Enzo Bucchioni nel Microfono Aperto di Radio Sportiva: “Piatek? Plusvalenza clamorosa, il Genoa non può non venderlo. Se vale 40 milioni non lo so, il rischio ricade sul Milan. Ora mi aspetto che Perinetti con questi soldi vada a prendere un paio di giocatori. La Juventus vista finora, salvo rari sprazzi, non sta giocando al massimo. Accelera quando serve e poi si gestisce, anche Ronaldo ha dato il 60%. Marzo è il mese decisivo e arriverà al top della condizione. È una delle 3-4 squadre che si giocheranno la Champions. Napoli, De Laurentiis ottiene risultati straordinari pur avendo una società a conduzione familiare, non ha mai pensato a strutturarla diversamente. Guarda all’immediato e non al futuro, così non cresci e non lasci niente. Comunque, sbaglierebbe a non cedere Allan alle cifre che girano”.

Max Pisu, attore e tifoso juventino, è intervenuto al ‘Bar Sport’ per parlare della squadra bianconera: “Ieri ennesima vittoria… meno male ci sono queste partite adesso, perché poi arriveranno quelle importanti. Ronaldo l’ho visto molto contrariato per l’errore dal dischetto. Forse il tiro non era angolatissimo, ma Sorrentino è stato molto bravo ad intuire il lato e prenderlo. Dybala nel nuovo ruolo di trequartista? Lui è tecnicamente fortissimo, magari in quella zona del campo farà meno gol ma risulterà comunque molto importante per servire gli attaccanti. Con Ronaldo e Mandzukic può giocare lì. Darmian? Forse Spinazzola non convince, ma io punterei comunque su di lui. Non capisco questo cambio di strategia, oltretutto Spinazzola è anche più giovane. Il Napoli? Sta facendo un campionato strepitoso, ma con questa Juve recuperare 9 punti diventa molto molto difficile. Quest’anno l’obiettivo primario è la Champions e abbiamo subito un avversario fortissimo (l’Atletico), quello è il problema. Sono dell’idea che prima di perdere un’altra finale, meglio uscire subito”.

In diretta a ‘ Un Calcio Alla Radio’, trasmissione in onda su Radio CRC, è intervenuto Carmine Sgambati,presidente della Commissione Sport del Comune di Napoli: “San Paolo? La convenzione è pronta nel senso che è stata stilata con un accordo sinergico tra gli uffici del Calcio Napoli e del Comune di Napoli. Nella convenzione sono stati conteggiati tutto ciò che il Napoli deve al Comune. Le due posizioni sono distanti, non è una messa in mora, ma lo sarà. Il Napoli ha giocato sempre a partite in gara individuale. Il Napoli dovrebbe dare 4 milioni di euro al San Paolo. La cosa che mi sembra è che questo non suoni bene alle orecchie del presidente De Laurentiis. Il Napoli portato in tribunale? Sì sarà fatto. Noi abbiamo un problema con la Corte Dei Conti. Se io ho una rendita che non metto a frutto, vengo beccato dalla Corte dei Conti e posso passare dei guai. Io ho l’obbligo per i napoletani di far fruttare questo bene. Il San Paolo è un bene per De Laurentiis non solo per le situazioni che ho espresso in precedenza, ma anche perché da la possibilità di far crescere e valorizzare dei giocatori. Non vedo perché la convenzione che è tutta a vantaggio del Napoli, non possa essere firmata, quando altre squadre come quelle di Milano danno 7 milioni al loro Comune. Portare il Napoli in tribunale non è una strada giusta dal punto di visto politico? Rispondo con un’altra domanda: è più giusto portare il Comune sotto la Corte dei Conti e far pagare ai cittadini di Napoli i debiti che deve pagare De Laurentiis? Prossimi incontri con il Napoli? Ci sarebbero potuti essere sempre. I primi invitati sono sempre stati loro, ma nessuno si è mai degnato di venire. Noi li invitiamo, ma se non vengono non è colpa nostra”.

Gonzalo Higuain sempre più vicino al Chelsea. Ecco cosa riporta il Corriere dello Sport sulla trattativa che lo porterà a Londra. Gonzalo Higuain oggi lascerà Milano per volare verso Londra. Un’attesa iniziata alla fine della scorsa settimana e che finalmente vedrà l’argentino ricevere il via libera per raggiungere Maurizio Sarri al Chelsea. Non appena i rossoneri avranno chiuso l’accordo con il Genoa per Piatek ecco che arriverà il semaforo verde anche per il Pipita. Anche lo stesso tecnico dei Blues freme in attesa di veder arrivare il suo nuovo attaccante: l’idea di base infatti, sarebbe quella di mandarlo in campo subito giovedì sera in Coppa di Lega contro il Tottenham. A riportarlo è il Corriere dello Sport.

Tutto facile per la Juve nel posticipo che chiude la 20.ma giornata di Serie A. Allo Stadium la squadra di Allegri batte il fanalino di coda Chievo 3-0, riportando il Napoli a -9 dalla vetta della classifica. Gara facile per i bianconeri, che sbloccano il match con una magia di Douglas Costa al 13′, raddoppiano con Emre Can al 45′ e chiudono i conti con Rugani all’84’. Serata storta per Ronaldo, che al 52′ si fa parare un rigore da Sorrentino.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009