Samp-Genoa, derby al fulmicotone

Di , scritto il 22 Ottobre 2016

Samp-Genoa, derby al fulmicotoneOggi allo stadio Ferraris di Marassi a Genova andrà in scena un derby della Lanterna che definire esplosivo non è per niente esagerato.

La stracittadina tra le due maggiori squadre genovesi è definita una delle più suggestive nel mondo per i motivi ambientali e la sana rivalità che divide le due tifoserie, tanto da portare questa partita ad essere una delle più attese in assoluto. Giocatori e addetti ai lavori sono concordi nel definirla addirittura come un campionato a parte per le due compagini.

A questo incontro le squadre arrivano con umori e stati d’animo diversi. Da una parte i “padroni di casa” (il derby di oggi è “assegnato” all’organizzazione della Sampdoria), che dopo un avvio bruciante fatto di due vittorie, sono incappati in una serie di 6 partite delle quali 4 perse e due pareggiate. Dall’altra i rossoblu, che contano sul recupero della partita casalinga sulla Fiorentina, interrotta sullo 0-0, per proiettarsi nelle zone altissime della classifica.

A caratterizzare questo derby sono molte variabili, tra cui quelle introdotte dalle importanti assenze. Nella la Samp mancherà il giocatore che è stato finora il baluardo che ha impedito ulteriori disfatte, ovvero il portiere Viviano, in splendida forma ma infortunato ad un polso, ma anche l’assenza cronica del laterale sinistro Pavlovic che costringe Regini a coprire la sua posizione giocando fuori dal suo ruolo abituale. Sulla sponda rossoblu il giocatore simbolo della partenza scattante del Genoa, Pavoletti, partirà dalla panchina perché fresco di rientro in gruppo da un infortunio muscolare. Nel Genoa mancheranno però anche altri due attaccanti, Ocampos e Gakpè, ma saranno in campo El Cholito Simeone e Pandev.

La partita è particolarmente significativa per il tecnico sampdoriano Giampaolo, il quale non ha ancora trovato la quadra per far metabolizzare il proprio gioco alla squadra, e che nonostante le rassicurazioni sul suo futuro arrivate in modo esplicito anche dal presidente blucerchiato Massimo Ferrero, potrebbe arrivare a trovarsi in una situazione di classifica a dir poco imbarazzante.

Ma il derby si sa, fa storia a sé, e quello di Genova a maggior ragione: una vittoria blucerchiata in questa partita metterebbe magicamente le cose a posto e potrebbe dare alla truppa di Giampaolo l’aire per una riscossa che tecnici e addetti ai lavori danno per molto probabile almeno a tempi brevi.

Da parte sua una vittoria del grifone metterebbe tra le due squadre un gap di punti che consentirebbe alla tifoseria di vivere di rendita negli sfottò cittadini, parametro fondamentale nel tessuto sportivo di Genova.

La partita di oggi è quindi particolarmente attesa e questo sabato viene vissuto attraverso una coltre di tensione sportiva che si taglia letteralmente col coltello.

L’inizio del match è previsto per le ore 18.00.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009