Bayern Monaco: i match che separano i bavaresi dalla conquista del titolo

Di , scritto il 24 Giugno 2020
Bayern Monaco

Il Bayern Monaco è davvero a un passo dalla conquista del titolo nazionale in Bundesliga.

I bavaresi hanno sofferto tantissimo in questa stagione e il successo sembrava veramente messo in dubbio.

Borussia Monchengladbach, Lipsia, Borussia Dortmund: sono state diverse le squadre che hanno provato a mettere i bastoni tra le ruote alla principale macchina da goal della Germania.

Ormai è questione di giorni prima della festa. Il verdetto sarebbe già arrivato nei giorni scorsi, se non fosse stato per un cero Erling Haaland…

Con il goal realizzato al 95′ contro il Fortuna Dusseldorf, l’attaccante norvegese ha permesso infatti di tenere i gialloneri ancora in corsa, almeno dal punto di vista aritmetico. Il Bayern Monaco dovrà attendere almeno altri 90 minuti prima di potersi vantare di essere campione.

Il gioiellino del Borussia, che sta segnando a raffica da mesi, ha portato la sua squadra a quota 66 punti in classifica, vale a dire a 7 lunghezze di distanza dal Bayern capolista. Mancano 3 partite alla fine dei giochi e le scommesse sulla Bundesliga sono aperte. Il colpo di testa vincente di Haaland ha il merito di rendere il campionato vivo fino alla fine.

E pensare che il giovane non avrebbe neanche dovuto giocare, essendo reduce da un infortunio. Non a caso, è partito dalla panchina entrando solo dopo un’ora di gioco per sbloccare il punteggio fermo sullo 0-0.

Grande gioia per i gialloneri e delusione incredibile per i tifosi del Bayern che attendevano il posticipo di sabato sera in casa per celebrare con 3 turni d’anticipo lo scudetto. Va bene aspettare, ma il goal del Borussia al 95’ sa proprio di beffa scritta dal destino!

In ogni caso, le possibilità che i bavaresi buttino alle ortiche il primato della classifica sono praticamente nulle e la festa risulta solo rimandata. Nelle ultime 3 giornate la capolista giocherà in casa del Werder Brema, contro il Friburgo e infine in trasferta contro il Wolsfburg. Il calendario del Borussia Dortmund, invece, vedrà i gialloneri opporsi al Magonza, al Lipsia e all’Hoffenheim, con 2 dei 3 match da disputare fra le mura amiche.

Va da sé che ogni momento potrebbe essere quello ideale per sconfiggere anche l’aritmetica. I prossimi 2 turni di campionato si giocheranno a distanza di 4 giorni, mentre l’ultimo dopo una settimana. Volendo escludere che il Bayern si riduca a trionfare sul filo del rasoio, possiamo affermare che mancano pochissimi giorni al verdetto ufficiale.

Il titolo in casa Bayern Monaco è indubbiamente molto sentito, non solo perché arriva al termine una stagione che sembrava compromessa sia dai risultati iniziali sia dal Coronavirus.

I tifosi tedeschi non vogliono rinunciare a quella che sembra avere perlopiù il sapore di una tradizione. Tra i giocatori bavaresi c’è anche chi festeggerebbe un primato personale: si tratta dell’ex Juventus Kingsley Coman che vincerebbe il suo 8° o 9° campionato consecutivo.

Già, perché se lo scudetto italiano del 2016 non gli viene riconosciuto da tutte le fonti, vanno comunque considerati i primi 2 titoli col Paris Saint-Germain, uno in bianconero e gli ultimi 4 con il Bayern. Da quando ha iniziato a giocare da professionista nelle selezioni maggiori, il francese ha vinto ogni singolo anno a livello nazionale.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009