De Boer, sotto il segno del Toro

Di , scritto il 25 Ottobre 2016

De Boer, sotto il segno del ToroTurno infrasettimanale che potrebbe essere decisivo per la permanenza del tecnico olandese De Boer sulla panchina dell’Inter.

In realtà a Milano corre voce che l’imminente arrivo dalla Cina di un plenipotenziario di Suning sarebbe propedeutico al cambio della guida tecnica e che il destino milanese di De Boer sarebbe già segnato indipendentemente dalla partita di domani.

Sta di fatto che questa Inter-Torino nasce sotto una prospettiva di cambiamento per la squadra di casa, perché in caso di vittoria e permanenza del tecnico potrebbe essere lo spartiacque della stagione nerazzurra, ma in caso di insuccesso ci sarebbe un avvicendamento alla guida della squadra.

I nomi filtrano già e in pole position ci sarebbe Guidolin, recentemente esonerato dallo Swansea, anche se sono in molti quelli che pensano che il tecnico veneto potrebbe essere un traghettatore in attesa di un grosso nome che i tifosi sperano sia quello di Simeone.

Insomma i motivi per seguire Inter-Torino non mancano proprio, in quanto già di per se stessa la partita offre motivi suggestivi.

Il Torino, il cui tecnico Mihajlovic non nasconde le ambizioni europee, si trova ora in 5.a posizione e uscire da San Siro con uno o tre punti sarebbe un viatico eccezionale per la permanenza nelle sfere alte della classifica.

Per contro l’Inter, 14.a a pari punti della Sampdoria, non può più permettersi di lasciare punti per strada, specialmente sul terreno di casa.

Le due squadre si stanno preparando minuziosamente. De Boer non rinuncia alla propria filosofia schierando l’Inter con un 4-2-3-1 che lascia Icardi unica punta ma con l’appoggio di trequartisti portati alla percussione.

Da parte sua Mihajlovic risponde con tridente offensivo di alto profilo, che vede Belotti al centro dell’attacco con Ljajic e Iago Falque temibili esterni pronti ad accentrarsi.

A centrocampo il tecnico granata schiererà un terzetto molto bene assortito e con compiti ben precisi: Valdifiori in regia, Acquah in interdizione e Obi pronto alle ripartenze e a fare da ponte con la trequarti.

In ogni caso spettacolo assicurato a San Siro, domani sera alle 20.45.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009