Napoli: Depositato il contratto di Manolas. James Rodriguez per dare un segnale alla Juventus.

Di , scritto il 02 Luglio 2019

Kostas Manolas è di fatti un nuovo difensore del Napoli: il contratto del difensore greco è stato depositato in Lega, è dunque anche burocraticamente Manolas è un nuovo difensore a disposizione di Ancelotti. Dopo il comunicato della Roma ed il contratto depositato in Lega, si attende soltanto il tweet del Napoli o magari di Aurelio De Laurentiis. (tuttonapoli.net)

Secondo il Daily Mail, il Napoli sarebbe interessato a Kieran Tierney, terzino sinistro 22enne del Celtic. Su di lui ci sarebbe anche l’Arsenal, che avrebbe già fatto un’offerta di 15 milioni di sterline.Il club di De Laurentiis deve far presto se vuole sbaragliare la concorrenza, scrive il quotidiano britannico, che aggiunge che Ancelotti è entusiasta dell’energia del giocatore.Non solo. Sembra che il Napoli si sia recato più volte a Glasgow per vederlo giocare, dunque l’interesse dura da un po’. Il club scozzese valuta il calciatore almeno 25 milioni di sterline, poco meno di 28 milioni di euro. Tierney, in scadenza nel 2023, ha accumulato 40 presenze, 1 rete e 6 assist con il club scozzese. Con Mario Rui vicinissimo all’addio (Milan in pole), Tierney rappresenterebbe il tassello mancante accanto a Ghoulam, nella lunga stagione che attende il Napoli di Ancelotti. (telecaprisport)

Dopo l’arrivo di Kostas Manolas, il Napoli sposta il proprio interesse dalla difesa alla trequarti. L’obiettivo numero uno si chiama sempre James Rodriguez, per cui si continua a lavorare soprattutto sui diritti d’immagine. Il giocatore, infatti, è una vera e propria star in Colombia, di conseguenza in ballo ci sono milioni di euro: “Il Napoli sarebbe il miglior club in assoluto per lui” Ha spiegato il padre, mentre anche lo stesso centrocampista non ha esitato a manifestare la sua volontà durante l’ultima Copa America: “Si tratta di un club pieno di storia, ci ha giocato anche Diego Armando Maradona ma la tradizione del Napoli va oltre. Credo che mi troverei bene in quel contesto” le sue parole. (telecaprisport)

“La Juve arriva spesso in fondo alla Champions, è sicuramente un gradino sopra il PSG: mi ha ispirato molto”. Questo il punto di vista di Adrien Rabiot sul suo addio al Paris Saint Germain e sul passaggio alla Juventus, “un grande club, molto prestigioso – ha aggiunto -, che ha grande esperienza a livello europeo. Vincere la Champions? Non è una cosa che arriva dall’oggi al domani, bisogna accumulare esperienza di stagione in stagione. La Champions è un obiettivo importante, ma non saremo concentrati solo su quello”. Sarri è stata un’ottima decisione per il futuro della Juventus. Andremo d’amore e d’accordo”. Inizia con l’attestato di stima nei confronti del suo nuovo allenatore l’avventura di Adrien Rabiot alla Juventus. “Non ho ancora parlato con lui ma sono a sua disposizione – ha dichiarato il centrocampista bianconero -. La mia posizione preferita è mezz’ala sinistra, ma posso giocare anche a due. Mi adatto, ma nel caso di centrocampo a tre quella è la mia posizione preferita. Il mio numero? Il 25, come sempre”. (telecaprisport)

Ottavio Bianchi parla a Marte Sport Live “Manolas? Chiunque giochi accanto a Koulibaly, sarà protagonista: negli ultimi anni il senegalese ha acquisito una certezza tale da poter giocare ovunque, a prescindere dall’allenatore. Conta poi l’organizzazione di squadra e la mentalità di recuperare subito il pallone quando lo si perde, ma la coppia è ben assortita. James? Se Ancelotti dà garanzia, è un calciatore che va bene per il Napoli. Al di là dei moduli, giocatori così hanno sempre fatto bene al San Paolo. Sarri? Non esiste il tradimento, i professionisti sono così: assurdo criticare un allenatore che va in una grande squadra. Ciò che non mi piace è aggraziarsi i tifosi quando sei in un posto, sai che prima o poi cambi: chiedere aiuto al pubblico è sbagliato perché ha il diritto di applaudire o fischiare. Un altro difetto italiano è considerare fuori dal progetto giocatori in scadenza, in altri campionati giocano fino all’ultimo minuto come nulla fosse”. (radiomarte)

Francesco Montervino parla a Marte Sport Live: “Calciatori di qualità? Il Napoli ne ha già tanti, se si parla solo di Veretout è un problema. Pulgar? Parliamo di un calciatore dalle caratteristiche già esistenti nella rosa azzurra. Quel tipo di qualità il Napoli ce l’ha, manca un po’ di filtro e qualche centimetro in più. In attacco invece, serve un calciatore di struttura, perché Milik non può giocarle tutte e si dovrebbe andare con i piccolini in avanti”.(radiomarte)

Gennaro Iezzo, ex portiere del Napoli, ha parlato a Radio Sportiva: “Con due difensori del livello di Manolas e Koulibaly il Napoli è più tranquillo. Il greco è un giocatore diverso da Albiol, somiglia più al senegalese, che ora diventerà il regista difensivo. Alternative? Chiriches ha dimostrato di saperci stare, così come Maksimovic. Per fare il salto di qualità ora serve qualche esterno. Il Napoli ha bisogno di giocatori come James Rodriguez, è una certezza, ma per colmare a lui servirà anche un centrocampista di altissimo livello. Veretout è forte, ma servirebbe un centrale con caratteristiche diverse, più regista. Fabian Ruiz è stato una sorpresa per tutti, diventerà uno dei centrocampisti più forti in Europa. Il popolo napoletano vuole vincere e senza giocatori abituati a farlo diventa difficile”. (radiosportiva)



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009