Il calciomercato che verrà: l’Inter corteggia Pellegrini

Di , scritto il 14 Maggio 2018

Lorenzo PellegriniIl campionato italiano di seria A si avvia ormai alla fine e già si pensa alla prossima stagione. Infatti, tutte le big sono al lavoro per rinforzare i loro organici, e tra queste c’è l’Inter che corteggiando Lorenzo Pellegrini il giovane talento dell’AS. Roma, ha  scatenato una vera e propria asta!

Asta aperta per Lorenzo Pellegrini

Sul giovane e talentuoso centrocampista della Roma Lorenzo Pellegrini si è scatenata un’asta in previsione del prossimo calciomercato che è praticamente già iniziato.  L’Inter, infatti, seppur ancora in cerca per il pass Champions, ha deciso di fare sul serio per rientrare nell’elite del calcio che conta e non solo a livello nazionale.

La società ambrosiana, infatti, dopo aver praticamente concluso per il laziale Stefan de Vrij è seriamente sulle tracce di Lorenzo Pellegrini attualmente in forza alla Roma calcio.

La società capitolina dal canto suo si sente in pochino più tranquilla poiché Lorenzo Pellegrini con la gara di ritorno dei quarti di Champions persa con i reds del Liverpool, ha toccato quota 25 presenze, facendo scattare come da accordo al momento dell’ingaggio dal Sassuolo sua ex società, la clausola rescissoria di 25 milioni di euro.

Quest’ultima tuttavia è destinata a salire fino al momento dell’apertura ufficiale del calciomercato visto che il contratto prevede anche dei bonus addizionali di 500 mila euro per ogni altra partita (almeno 45 minuti di gioco), disputata dopo le prime 25 della clausola. 

La presenza dei dirigenti dell’Inter all’olimpico

Con i prezzi sempre più tendenti al rialzo nel mondo del calcio, i 25 milioni di euro si possono definire dei bruscolini poiché tale cifra è alla portata di tutti i top club italiani ed anche stranieri.

L’Inter in tal caso fiduciosa della qualificazione in Champions e di un conseguente introito di denaro fresco che di diritto spetta a tutti i partecipanti alla massima manifestazione continentale, sta corteggiando il centrocampista classe ’96.

Le prove sono evidenti poiché allo stadio olimpico in occasione del match con il Liverpool, non è passata inosservata la presenza del DS Piero Ausilio, che non era certo nella capitale per assistere ad un incontro di calcio che seppur interessante, non riguardava la società per cui lavora.

Quando nel mondo del calcio i media divulgano una notizia in merito ad un possibile trasferimento di un calciatore da una società all’altra, scatta fisiologicamente una sorta di asta che fa lievitare a dismisura la quotazione dell’atleta preso di mira.

La Juventus in questo caso forte del suo budget, si è infatti inserita nella trattativa, e visti i precedenti che la riguardano, sembra la più seria candidata ad acquistare Lorenzo Pellegrini.

In questo caso chi ne tra vantaggio è sicuramente la Roma calcio che a parte la clausola rescissoria, può decidere in tutta serenità, e, nel caso non si opponga alla cessione, può trarne dei profitti nettamente maggiori di quelli che attualmente rappresentano soltanto una stima del valore del giovane talento che annovera tra le sua fila.

La società giallorossa inoltre tace nonostante voci di corridoio asseriscano che sono stati fatti dei tentativi di rinnovo del contratto. Questo ritardo potrebbe significare molto in due casi: o la società giallorossa è decisa ad intascare la somma offerta da uno dei due club, oppure si sente forte perché in gran segreto ha già ottenuto il sì del calciatore alla permanenza nella capitale.

Le ambizioni dei nerazzurri

Il glorioso club meneghino sta forzando i tempi per ritornare nell’elite del calcio che conta e soprattutto con la consapevolezza di poter reinvestire sul mercato se va in Champions, ma anche per la nota potenza economica dei nuovi patron del pacchetto azionario in nome e per conto del signor Suning.

Quest’ultimo con dell’altro investimento di capitale fresco, gli consentirebbe di annullare il veto imposto dalla federazione europea per il mancato rispetto del cosiddetto “fair play finanziario”.

Inoltre a dimostrazione della nuova era Inter, non è da sottovalutare che il fatto che il brand nerazzurro di recente ha ringraziato lo stesso Suning per la crescita commerciale più alta rispetto a quella della nemica Juve.

inter

I vertici della società di Corso Vittorio Emanuele fanno dunque sul serio anche per le continue sollecitazioni che provengono dall’esterno, e non solo dalla tifoseria che intende ritornare euro-mondiale.

Il club ambrosiano infatti, vanta dei tifosi doc come l’ex presidente Massimo Moratti e Marco Tronchetti Provera Ceo della Pirelli Group, che tra l’altro è la Partnership numero uno (la scritta Pirelli è sulla maglietta), dalla stagione 1995/96 e che terminerà, salvo proroghe nel 2021.

L’azienda milanese tra i top 5 del mercato mondiale dei pneumatici, ha, infatti, versato nelle case dell’Inter nelle ultime tre stagioni cifre di 14,1; 17,7 e 9,2 milioni di euro e questi ultimi entro la fine del campionato dovrebbero superare di gran lunga i 10 milioni. A questo punto è il caso di dire che se uno più uno fa due, allora Lorenzo Pellegrini all’Inter non è solo un’idea ma….. qualcosa di più concreto!

 

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009