Alla fine ridono Inter, Catania e Fiorentina…

Di , scritto il 19 Maggio 2008

IbraL’epilogo previsto dopo un’ora di sobbalzi. Prima del timbro del Salvatore Ibra, la Roma era campione d’Italia, l’Empoli era salvo, il Milan era in Champions League e il Catania in B.

Dal minuto, il sessantunesimo, in cui Ibrahimovic cha scardinato il lucchetto crociato ripassando da Via del tricolore, è successo di tutto:

– il Milan ha continuato a segnare ma il gol di Osvaldo ha lanciato al quarto posto la Fiorentina;

– l’Inter ha raddoppiato, sfinendo le speranze dell’avversario diretto – il Parma – e della Roma, che si è abbandonata al recupero del Catania.

– L’Empoli si è arreso al domino di risultati cambiati, e pur vincendo ha salutato la serie A.

Così, quando si stava prefigurando un vero disastro, è spuntato Ibrahimovic – assente nell’ultimo mese e mezzo – e ha messo a posto le cose. Una doppietta per uno scudetto, anche se è giusto lasciare ai nostri lettori una vena polemica per solleticare il prossimo calciomercato…

Ibrahimovic se ne andrà, e per l’Inter sarà davvero dura ripetersi…



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloPallone.it – il blog sul mondo del calcio supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009